MORE-COSENZA

Ultimo atto MORE

L’aspettativa che la Regione Calabria, definiti i suoi nuovi assetti di governo, rilanci il progetto delle residenze teatrali è alta. E si fa sentire tutta nella conferenza stampa dell’ultimo atto di More – la residenza teatrale del Morelli – gestita da Scena Verticale con il sostegno del Comune di Cosenza e della Regione Calabria attraverso il POR FESR 2007/2013.
A maggio 2015 il triennio di residenza scade ma se è vero che la nuova programmazione comunitaria guarda la pre-esistenza di esperienze nell’ottica della premialità, “abbiamo da rivendicare la centralità di un disegno strategico”, è il commento dell’assessore alla cultura Geppino De Rose che ragiona in prospettiva e non ci pensa proprio a considerare l’ultimo atto di More come l’anticamera della dispersione. “Semmai – aggiunge – completata una fase, accogliamo la sfida sul prosieguo, forti della capacità di saper capitalizzare e rilanciare quanto è stato fatto nel triennio”.
Si affaccia alla conferenza stampa il Sindaco Mario Occhiuto, da sempre grande sostenitore del progetto di Scena Verticale, per ribadire “la centralità che l’Amministrazione comunale attribuisce alle attività teatrali nonostante le oggettive difficoltà finanziarie del momento”. Il Sindaco, inevitabilmente indotto dal suo nuovo ruolo di Presidente della Provincia di Cosenza a guardare le cose da una prospettiva più ampia, lancia il messaggio di “una città capoluogo le cui strutture teatrali devono dialogare con l’intera provincia, per la quale Cosenza ha una immediata riconoscibilità anche in virtù di una serie di eventi che produce durante tutto l’anno”. Rosaria Succurro, assessore ai teatri, esprime l’auspicio che l’esperienza di MORE non vada dispersa e che realmente la Regione ponga tra i suoi obiettivi programmatici la riconferma della residenze estendendola al quinquennio. “Il territorio ha da subito risposto bene all’offerta di More – commenta – tanto sul piano degli spettacoli quanto sul piano dell’offerta formativa e questo è un grande risultato”.
Prima ancora di entrare nel merito del cartellone, Dario De Luca, direttore artistico di Scena Verticale insieme a Saverio La Ruina – affiancato dal direttore organizzativo Settimio Pisani che, con un efficace inciso, evidenzia che dietro il successo di MORE non mancano le difficoltà, legate soprattutto ai forti ritardi nell’erogazione del finanziamento – racchiude la filosofia del progetto nella concezione di “un teatro aperto il più possibile a diverse esperienze artistiche delle quali il teatro contemporaneo è stato il punto di partenza, ma che ha poi spostato la riflessione sull’agire artistico attraverso la scuola di teatro e i laboratori, per avvicinare persone quanto più diverse. Se davvero il progetto venisse rilanciato, e su cinque anni, allora sì che scriveremmo un pezzo importante della storia di questo teatro”.

Il Cartellone

Si parte venerdì 31 ottobre, con un concerto e una serata a tema, per festeggiare Halloween e l’inizio della stagione. Da venerdì 7 novembre partono invece gli spettacoli teatrali. L’inaugurazione sarà affidata al duo Ricci/Forte, che ritorna a Cosenza dopo lo sconvolgente successo di apertura della stagione More Fridays del 2012. Si proseguirà fino ad aprile 2015, con un lungo calendario di spettacoli che porteranno al Morelli alcune delle produzioni più significative del teatro contemporaneo, di respiro nazionale e internazionale. Dalle compagnie Marino/Ferracane, Carrozzeria Orfeo, Anagoor, Fratelli Dalla Via a I Giganti della montagna di Fortebraccio Teatro, dal Teatro Filodrammatici alla danza del Massimiliano De Luca Contemporary Project, dal Teatro Sotterraneo alle nuove produzioni di Saverio La Ruina e di Dario De Luca e la Omissis Mini Orchestra, dal ritorno di due delle più fortunate produzioni di Scena Verticale fino all’evento speciale, la punta di diamante della stagione, che porterà a Cosenza la nuova produzione firmata Giancarlo Cauteruccio/Litfiba. Un nuovo spettacolo che riprende, trent’anni dopo, l’Eneide di Krypton, un cult che generò una rivoluzione estetica nell’Italia dei primi anni ‘80. Un evento unico nel suo genere che porterà sul palco del teatro Morelli un pezzo di storia del teatro e della musica italiana.
Ad arricchire il programma della Residenza, ritorna la formula del mercoledì in musica, con ben 10 concerti in programma, dall’apertura del 31 ottobre (eccezionalmente al venerdì) e fino a maggio 2015. I concerti si svolgeranno tra il teatro e la sala Montimurro e continueranno a muoversi intorno al rock e alla sperimentazione. Saranno presenti sia band cosentine, come i Real Pepper e i Dedalus, sia band provenienti da altre zone della regione, (AllMyFriendzAre)DEAD e Other Voices da Reggio e provincia, e i lametini Dissidio. In calendario anche tre speciali progetti musicali che ospiteranno alcuni dei nomi più noti tra i musicisti della città di Cosenza: The Cult of Fluxus di Ernesto Orrico, Mary Garret & Billy the Kid dei fratelli Garritano e un Omaggio a Joni Mitchell ideato da Mirko Onofrio e dal giornalista Gianluca Veltri. Novità della programmazione 2015 sarà la presenza al More di due band internazionali: la folk-rock singer americana Vanessa Peters e la band tedesca capitanata da Alin Coen.
Accanto all’attività di programmazione teatrale e musicale, ampio spazio sarà riservato alle attività didattiche, attraverso percorsi di formazione per il pubblico e per gli addetti ai lavori, con l’obiettivo di creare occasioni di incontro e confronto tra la scena e la platea. Continueranno fino a maggio le lezioni della Scuola di Teatro diretta da Dario De Luca che, partita lo scorso anno, continua ad essere una delle attività più fortunate della Residenza. Le attività della Scuola proseguiranno fino a maggio 2015 e si concluderanno con gli esiti dei singoli gruppi di lavoro. Sono poi da poco partiti il nuovo laboratorio di Danza Contemporanea curato da Massimiliano De Luca e la seconda annualità del laboratorio curato da Gianfranco De Franco e intitolato MoreInTherapy. Elementi di Musicoterapia e art-performing. A chiusura delle attività laboratoriali del 2014 il More ospiterà la seconda edizione del Blowing On Soul Gospel Meeting, curato dall’Associazione Inmediart, in collaborazione con Galimi ArtSession; mentre con l’arrivo del 2015 partiranno tre nuovi percorsi formativi: un workshop di Organizzazione Teatrale curato da Settimio Pisano, un laboratorio di Dizione a cura di Ernesto Orrico ed uno di Riprese e Montaggio Video curato da Giacomo Triglia. Nel mese di marzo partirà anche la seconda annualità del corso di Editoria e Giornalismo, curato dall’Associazione “Il filo di Sophia”. Infine, tra gli appuntamenti della stagione 2014 al Morelli, sono previste anche tre giornate di spettacoli, con la quarta edizione di Teatrabile, rassegna provinciale del teatro impegnato nel disagio, a cura di Anna Maria Di Rosa e Dario De Luca, realizzata con il sostegno del Centro Servizi del Volontariato di Cosenza.
Un programma lungo e articolato che unisce formazione e spettacolo, nell’ottica della multidisciplinarietà che ha caratterizzato l’intero percorso della Residenza.

Autore: Annarita Callari

Cosenza Turismo

Tutte le informazioni per organizzare la tua visita in città, arte, cultura, eventi, enogastronomia e accoglienza.

info@cosenzaturismo.it
tel. +39 328 1754422
lun/dom 10am - 1 pm / 4pm - 8 pm

Newsletter Cosenza Turismo

Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti su tutte le nostre attività

Copyright 2012 - Città di Cosenza

scroll to top